Dal 18 ottobre 2018 il gruppo Astea in ottemperanza all’obbligo di utilizzo di mezzi di comunicazione elettronica, avvia la piattaforma telematica  https://gruppoastea.acquistitelematici.it/

Il 18 ottobre 2018 scatta l’obbligo di utilizzo dei mezzi di comunicazione elettronici nello svolgimento di procedure di aggiudicazione. Tale obbligo, previsto dall’art. 22 della Direttiva 2014/24/EU sugli appalti pubblici, è stato recepito dall’art. 40, del D.Lgs. n. 50/2016. In particolare, la norma nazionale ha stabilito che “1. Le comunicazioni e gli scambi di informazioni nell’ambito delle procedure di cui al presente codice svolte da centrali di committenza sono eseguiti utilizzando mezzi di comunicazione elettronici ai sensi dell’articolo 5-bis del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, Codice dell’amministrazione digitale.” e che “2. A decorrere dal 18 ottobre 2018, le comunicazioni e gli scambi di informazioni nell’ambito delle procedure di cui al presente codice svolte dalle stazioni appaltanti sono eseguiti utilizzando mezzi di comunicazione elettronici.”

Tutte le ditte interessate a partecipare alle procedure di gara per l’affidamento di lavori, servizi e forniture da parte di società del gruppo Astea e della società CMA srl, sono tenute a iscriversi alla piattaforma telematica del gruppo, quanto meno completando la prima fase di registrazione all’indirizzo web https://gruppoastea.acquistitelematici.it/  Il completamento della registrazione (seconda fase), consente all’operatore economico di essere abilitato e quindi  inserito anche nell’albo delle ditte di fiducia.