L’IMPIANTO DI SELEZIONE E TRATTAMENTO RIFIUTI

Il progetto e gli obiettivi

L’obiettivo principale del progetto per la realizzazione di una piattaforma per il trattamento è la possibilità di recuperare i rifiuti che vengono raccolti da Astea nei comuni serviti. Tale piattaforma potrà essere messa anche a disposizione di terzi, compresi produttori, trasportatori e altre aziende che gestiscono la raccolta dei rifiuti in altri comuni.

L’obiettivo ultimo è quello di diventare la prima azienda del Bacino 1 a disporre di una piattaforma di trattamento dei rifiuti.

Questa piattaforma, la prima realizzata da una multiutility a prevelente capitale pubblico nella provincia di Ancona, permette ad Astea S.p.A. di rafforzare la sua posizione nel confronto con le altre aziende del territorio, consentendole di condurre con successo accordi, non solo commerciali, particolarmente interessanti.

 

Descrizione dell’attività

L’attività della piattaforma si concentrerà sulla selezione dei rifiuti solidi non pericolosi provenienti da raccolte differenziate e sulla valorizzazione delle varie componenti quali carta, plastica, legno, metalli ferrosi e non ferrosi, ecc.

Dal trattamento di carta e plastica si arriverà a produrre Materie Prime Secondarie, che potranno essere inviate direttamente all’utilizzatore finale (alle cartiere nel caso della carta, ai granulatori nel caso della plastica), non richiedendo ulteriori trattamenti per il loro utilizzo nei cicli industriali.

Nel caso, invece, del legno e dei metalli l’attività di recupero sarà limitata ad una selezione per tipologia consegnando, poi, i rifiuti ottenuti a centri specializzati nel loro recupero.

Le tre fasi attraverso cui passeranno i rifiuti che arriveranno alla piattaforma, sia misti, sia già selezionati all’origine, saranno:

– selezione
– confezionamento
– stoccaggio