Le partecipazioni societarie di Astea

Per il raggiungimento dei suoi scopi sociali e per affrontare le nuove sfide di un mercato sempre più agguerrito la società Astea ha adeguato la propria struttura societaria, mantenendo in capo ad Astea i servizi aventi una più spiccata natura industriale e per i quali può ormai vantare una esperienza secolare, e creando società ad hoc principalmente per assicurare il rispetto delle normative di settore.

Le partecipazioni societarie di Astea

Per il raggiungimento dei suoi scopi sociali e per affrontare le nuove sfide di un mercato sempre più agguerrito la società Astea ha adeguato la propria struttura societaria, mantenendo in capo ad Astea i servizi aventi una più spiccata natura industriale e per i quali può ormai vantare una esperienza secolare, e creando società ad hoc principalmente per assicurare il rispetto delle normative di settore.

La Storia

  • fine ‘800

    fine 1800

    Inizia l’esperienza della municipalizzazione in Italia. Alcuni Comuni all’avanguardia, soprattutto del Centro Nord, decidono di gestire in proprio alcuni servizi pubblici.

  • 1903

    Viene approvata la L. 29/03/1903. La costituzione delle imprese pubbliche ad opera degli enti locali è definitivamente regolamentata. Il Comune di Osimo e quello di Recanati scelgono di cogliere l’opportunità di questa nuova legge.

  • 1906-1909

    Nel 1906 nasce l’Azienda Speciale dell’Impianto Idroelettrico di Osimo, nel 1909 viene nominata per la prima volta la Commissione Amministratrice dell’Azienda speciale dell’Impianto Idroelettrico di Osimo come documentato in un verbale del Consiglio Comunale datato 15 Settembre 1909.

  • 1912

    Il 31 ottobre 1912 si insedia per la prima volta la Commissione Amministratrice dell’Azienda Speciale per i servizi Idroelettrici di Recanati.

  • 1962

    Nazionalizzazione dell’energia elettrica. Le due aziende di Osimo e Recanati riescono comunque a mantenere le proprie funzioni.

  • gli anni del boom economico

    Il ruolo delle due realtà nell’assecondare lo sviluppo delle città in conformità agli indirizzi comunali viene esaltato. Il vantaggio della collettività nel poter contare su un gestore delle risorse energetiche locale molto duttile e flessibile rispetto alle esigenze del Comune appare evidente.

  • primi anni ’70

    Compare sul mercato dell’energia il metano, la cui gestione viene municipalizzata nel 1971 ad Osimo e nel 1975 a Recanati. La praticità ed il costo inizialmente favorevole di questo combustibile ne rendono rapida la diffusione. Ben presto i centri urbani vengono metanizzati estendendo la rete fino alle frazioni minori.

  • 1990

    Arriva la L. 142/1990, prima vera riforma della municipalizzazione, che non gode però di un’opinione generale favorevole, vedendo nella gestione pubblica un ostacolo al dispiegarsi del libero mercato, ritenuto invece più consono ad una gestione moderna dei servizi.

  • 1 gennaio 2000

    L’Azienda Speciale di Osimo diventa Società per Azioni e assume la denominazione di Aspea S.p.A. aprendosi alla partecipazione azionaria privata (una quota minoritaria viene poi acquisita dal gruppo GPO, avente capofila la ex AMGA S.p.A. di Genova ora IRETI S.p.A.). Analoga strada segue l’azienda di Recanati, denominata AST che dopo essersi consorziata con i Comuni limitrofi di Porto Recanati, Loreto, Montecassiano e Montelupone, si trasforma in S.p.A. pubblica.

  • 30 settembre 2003

    Dalla fusione delle due aziende di Osimo e Recanati nasce Astea S.p.A. con l’obiettivo di proseguire nell’impegno ormai secolare di favorire lo sviluppo economico e il benessere delle comunità locali in cui opera, nonché quello dei soggetti con cui interagisce nel corso della sua attività.

  • 2002-2012

    Grazie alla liberalizzazione dei mercati dell’energia elettrica e del gas, Astea costituisce nel 2002 la società Adriatica Energia Servizi S.r.l. che nel 2009 è rinominata Astea Energia S.r.l. Sempre nel 2009 Astea Energia effettua la fusione per incorporazione di Miscogas e di Montelupone Arcalgas Vendita Gas per acquisire i clienti gas dei Comuni di Filottrano, Numana, Montelupone e Sirolo e disporre di nuovi sportelli commerciali aperti al pubblico. Nel 2012 cambia ragione sociale diventando Astea Energia S.p.A.

  • luglio 2013

    Il Comune di Osimo cede le quote societarie di Geos Marver S.r.l. ad Astea che diviene così unico azionista della società incaricata ai servizi di manutenzione per strade, verde, patrimonio comunale, servizio affissioni e gestione cimiteri comunali. La denominazione sociale viene poi modificata in Astea Servizi S.r.l

  • fine 2013

    Astea Energia acquisisce i contratti di somministrazione di energia elettrica in regime di maggior tutela dalla controllante Astea che quindi cessa l’attività di vendita di energia sul mercato.

  • fine 2014

    Astea S.p.A. conferisce il ramo di azienda denominato “distribuzione energia elettrica e misura” relativo alla distribuzione di energia elettrica e al servizio di illuminazione pubblica alla società Distribuzione Elettrica Adriatica S.r.l. (già Astea Distribuzione Energia S.r.l.) al fine di attribuirle piena autonomia funzionale ed operatività con l’obiettivo di prospettarle uno sviluppo nella distribuzione dell’energia elettrica sul territorio.

  • fine 2015

    Per adottare un assetto organizzativo societario maggiormente rispondente alle esigenze operative, la società Distribuzione Elettrica Adriatica S.r.l si trasforma in S.p.A. In quest’occasione viene approvato anche il conferimento del ramo d’azienda relativo alla distribuzione elettrica della società ASP (Azienda Servizi Polverigi S.r.l) a partire al 1 Gennaio 2016. La nuova compagine societaria di DEA, quindi, vede Astea S.p.A. con il 93% delle azioni e Asp Polverigi S.r.l con il restante 7%.

  • fine 2016

    Astea cede al Gruppo Società Gas Rimini S.p.A. il 70% delle azioni di Astea Energia S.p.A. Per effetto di tale operazione, l’attività di direzione e coordinamento è ora esercitata dalla società Gas Rimini Holding S.p.A. – con sede a Rimini – che detiene il controllo del Gruppo Società Gas Rimini S.p.A.

  • 27 aprile 2017

    Si attua il conferimento delle azioni di Astea detenute dai Comuni di Osimo, Recanati, Porto Recanati, Montelupone, Montecassiano e Potenza Picena a Centro Marche Acque S.r.l., con conseguente aumento del capitale sociale di quest’ultima società e l’incremento della partecipazione che i Comuni coinvolti già detenevano in Centro Marche Acque S.r.l.

  • 7 giugno 2017

    Le azioni di Astea detenute dal Comune di Loreto sono conferite a Centro Marche Acque S.r.l. con il conseguente aumento di capitale avvenuto con un’operazione analoga a quella effettuata il 27 Aprile 2017

Organi societari

Astea spa è controllata dalla società Centro Marche Acque, i cui rappresentanti compongono l’Assemblea e l’organo di governo della società. Oltre alla controllante Centro Marche Acque partecipa al capitale sociale, quale socio di minoranza, il Gruppo GPO, partner tecnologico, scelto con procedura ad evidenza pubblica. La società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione, nominato dall’Assemblea dei soci che è investito dei più ampi poteri per l’amministrazione ordinaria e straordinaria della società. Il Consiglio di Amministrazione nomina al suo interno il Presidente e può delegare, come di fatto è avvenuto in Astea, parte delle sue attribuzioni e dei suoi poteri ad uno dei suoi membri che assume la qualifica di Amministrazione Delegato. Il Collegio Sindacale è l’organo societario nominato anch’esso dall’Assemblea dei soci, che vigila sulla corretta amministrazione, in particolare sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile, adottato dagli amministratori e sul suo concreto funzionamento. E’ altresì presente un ulteriore organo di controllo che è la Società di Revisione, a cui compete il controllo contabile.

Territorio servito

SERVIZI

• Servizio idrico integrato
• Distribuzione di gas naturale

SERVIZI

• Servizio idrico integrato
• Distribuzione di gas naturale

SERVIZI

• Servizio idrico integrato

SERVIZI

• Servizio idrico integrato

SERVIZI

• Servizio idrico integrato
• Distribuzione e vendita di calore (Teleriscaldamento)
• Raccolta e trasporto rifiuti
• Distribuzione di gas naturale

SERVIZI

• Servizio idrico integrato

SERVIZI

• Servizio idrico integrato

SERVIZI

• Servizio idrico integrato
• Distribuzione di gas naturale